lunedì, aprile 18, 2016

Di pance e gelati


Oggi sono andata a fare il penultimo bilancio di salute prima del parto; devo essere sincera, all'inizio li temevo abbastanza, ma posso dire che mi è passata :-)
Temere forse non è il verbo più adatto, diciamo solo che non mi trovavo perfettamente a mio agio con il ginecologo che mi era stato affibbiato d'ufficio. Era un po' scontroso e piuttosto sbrigativo, mentre mi trovavo molto bene con ostetriche che lo assistevano, tanto da rendere il bilancio finale positivo. Diciamo che abbiamo raggiunto l'apice dello strazio alla visita di gennaio, quando, secondo la loro bilancia, avevo preso 4 kg in un mese e, senza avere nessuna possibilità di replica (tipo la vostra bilancia secondo me è guasta perchè non credo proprio di averlo fatto...), mi ha spedita ad una visita dietologica, da cui il mio post sulla dieta.
Da quel momento per me è stato tutto in discesa e anche lui mi è sempre sembrato meno sbrigativo e meno scontroso, o forse sono io che arrivo su quella sedia più serena. Non mi ha mai detto una parola sul fatto che questa dieta che sto facendo stia portando ottimi frutti, ma non mi interessa, mi basta vederlo da sola.
Oggi, ad esempio, a 32 settimane di gravidanza, sono a -4 kg rispetto al peso di prima della pancia e so che, dopo il parto, arriverò ad un peso che da secoli non vedevo sulla bilancia. La pancia comunque cresce come dovrebbe e la creatura è super arzilla, soprattutto se la confronto con la piccola iena che passava le sue giornate dormendo della grossa e facendosi sentire ogni tanto, giusto per assicurarmi che fosse ancora viva.
Oggi quindi, galvanizzata da tutte queste belle notizie e dal sorriso del ginecologo, all'uscita dal consultorio pensavo di meritarmi un gelato.
Ho girato come una cretina avanti e indietro perchè in un posto c'era una fila catastrofica e in un altro posto che mi avevano consigliato ho trovato la serranda abbassata, così ho pensato ad un usato sicuro: la cooperativa - gelateria naturale di san salvario.
L'ho scoperta l'anno scorso per caso, era vicina al baby parking che frequentava la piccola iena, fanno pochi gusti, ma tutti estremamente validi e giocano molto con gli accostamenti frutta/altro, tipo banana e vaniglia, mandarino e rosmarino, limone e salvia, cardamomo e non ricordo cos'altro... devo essere sincera, a me non ispirano tanto questi binomi (banana e vaniglia a parte... si chiama madagascar mi pare e, se lo trovate, non potete non assaggiarlo), ma potete buttarvi tranquillamente su qualsiasi gusto senza sbagliare.
Il prezzo al kg è onestissimo per un buon gelato a Torino (18 €/kg) e la coppetta piccola costa 2 €, che diventano 2,5 € se aggiungete panna (non so come sia perchè io la detesto) o se scegliete il gusto pistacchio. So che la cosa è alquanto bizzarra, ma per quel pistacchio, anzi, per il pistacchiopardo ne vale decisamente la pena. Scordate il pistacchio slavato di certe gelaterie e preparatevi ad assaggiare qualcosa di fantastico.
Oggi quindi, in preda all'ottimismo e galvanizzata dalla bilancia, mi sono fatta fare una coppetta da 3,5 € a base di pistacchio, pera e montezuma, un cioccolato nero come la notte e molto sorbettoso che mio marito ad esempio non avrebbe tollerato. E' inutile che stia qui a dirvi quanto me lo sono goduto, ne avevo davvero bisogno. E forse ancora non lo sapete, ma ne avete bisogno anche voi :-)
Ah, non vi ho ancora detto dove si trova: Via Berthollet 13. E quando andrete a fare visita a questa gelateria mangiatevi una coppetta anche per me: non so quando i miei sensi di colpa mi permetteranno di mangiarne un'altra :-)

3 commenti:

Lidia
giovedì, aprile 21, 2016

Nooo, ti prego... non avere sensi di colpa! Un unico piccolo gelato non può certo far sgarrare di troppo l'ago della bilancia! E dopotutto te lo sei pienamente meritato direi!

Giovanna Marchesan
mercoledì, maggio 11, 2016

anche nella mia gelateria di riferimento il pistacchio viene venduto a prezzo speciale!
joana

luciaaaa
martedì, maggio 17, 2016

Ma pensa te... credevo che fossero un caso unico :-) comunque sto pistacchio me lo sogno anche di notte!

Posta un commento